Camera matrimoniale a ponte: un modo pratico per risparmiare spazio

0
58

Scegliere una camera matrimoniale a ponte è il modo migliore per sfruttare al meglio lo spazio nella zona notte, anche in caso di ambienti estremamente piccoli. Ma in che cosa consiste esattamente? E perché si tratta di una scelta vincente? Il ponte per camera matrimoniale è disponibile sia con ante scorrevoli che a battente. Sotto il ponte, di solito, trovano spazio il letto, ma anche i comodini, che possono essere facilmente ricavati anche nelle colonne laterali. Volendo esiste anche la camera palafitta, che prevede un armadio a ponte che, rompendo gli schemi tradizionali, sviluppandosi sopra al letto anche dal lato lungo.

I vantaggi di una camera matrimoniale a ponte

Le camere matrimoniali classiche prevedono un’unica proposta di arredamento: un letto matrimoniale completo di comodini, che può essere con o senza contenitore. Inoltre un armadio laterale, battente o scorrevole, e, se lo spazio lo consente, un settimanale o un comò. Tuttavia quando l’ambiente è piccolo o quando si vuole sfruttare al meglio lo spazio a disposizione, è bene fare una scelta completamente diversa, che è quella della camera matrimoniale a ponte. Ma quali sono i punti di forza di questa soluzione?

Soluzione salvaspazio

Posizionando l’armadio sopra al letto si recupera un guardaroba aggiuntivo rispetto alle soluzioni tradizionali. Pertanto la camera può avere un surplus di spazio contenitivo.

Risolve stanze estremamente piccole

Una camera matrimoniale a ponte permette di risolvere stanze anche molto piccole, poiché consente di recuperare spazio in altezza.

Mantiene i comodini

Questa soluzione permette di non rinunciare ai comodini, che possono dimostrarsi estremamente utili per riporre gli oggetti che devono essere a portata di mano.

La scelta della camera matrimoniale a ponte

Come si può immaginare, esistono differenti tipologie di camere matrimoniali a ponte. Per evitare di commettere errori è bene scegliere la collocazione  del ponte, ma soprattutto il design. Molte persone optano per un letto semplice, come un sommier senza testiera. Tale soluzione è perfetta, poiché tanto il pannello ponte  arreda comunque il muro dietro il letto. Inoltre si tratta di un’opzione più economica ed è indicata per chi vuole godere di una bella e pratica camera da letto, ma senza spendere una fortuna.

Le misure di un ponte matrimoniale

Ma quali sono le misure per un ponte matrimoniale? Le armadiature con ponte si aggirano, di norma, intorno ai 260 cm in una camera standard per quanto riguarda l’altezza, mentre la profondità è di 60 cm. Ad essere maggiormente personalizzabile è sicuramente la larghezza. Infatti il vano ponte può essere largo tra i 180 ed i 220 cm e va scelta in relazione alla lunghezza del letto. Tuttavia è possibile anche farsi realizzare prodotti su misura, chiedendo l’intervento di veri e propri professionisti.

Altrimenti in commercio è possibile trovare soluzioni di vario tipo prefabbricate, facili da montare e da disporre negli ambienti. Per quanto riguarda il design molto dipende dalle esigenze personali. Sicuramente una camera matrimoniale a ponte è perfetta per chi punta ad uno stile moderno, in tutta la casa e non solo nella camera matrimoniale.


Loading...