Sai davvero come pulire il parquet? Ecco dei trucchi infallibili

0
5074
Come-pulire-il-parquet

Vi state chiedendo come pulire il parquet di casa senza rischiare di rovinarlo? Questo è un problema piuttosto diffuso: i pavimenti in legno infatti sono bellissimi da vedere ma la loro delicatezza ci obbliga ad una serie di attenzioni ed accorgimenti indispensabili. Come abbiamo già visto nell’approfondimento dedicato ai pavimenti in parquet, il legno ha moltissimi vantaggi ma è davvero molto delicato: per questo è importantissimo sapere come pulire il parquet ed evitare di commettere gli errori più comuni.

Come pulire il parquet: gli errori da evitare

Purtroppo, spesso e volentieri ci si chiede come pulire il parquet troppo tardi perchè il danno è già stato fatto: sono molte le persone che non si pongono il problema fino a quando non si accorgono di aver sbagliato qualcosa. Ci sono diversi errori che vengono commessi nella pulizia quotidiana dei pavimenti in legno: vediamo quali sono per evitare di rovinare il parquet di casa.

Mai utilizzare acqua o liquidi

Per la pulizia dei pavimenti, solitamente, è del tutto normale utilizzare acqua, candeggina o detersivi appositi che permettano di togliere eventuali macchie e assicurano un’igiene profonda. Nel caso del parquet però le cose sono l’opposto: non potete utilizzare liquidi di nessun tipo perchè l’umidità è la peggior nemica dei pavimenti in legno, che alla lunga rischiano di rovinarsi, marcire o addirittura imbarcarsi proprio per effetto dell’acqua.

Allo stesso modo, i comuni detersivi o la candeggina rischiano di rovinare proprio il colore del legno e potreste trovarvi con delle macchie davvero brutte da vedere!

Mai utilizzare la scopa a vapore

La scopa a vapore è uno strumento che per molte casalinghe è diventato indispensabile: peccato però che anche in questo caso il parquet rischi di rovinarsi molto nel lungo periodo! Come infatti abbiamo appena visto, l’acqua e l’umidità sono le peggiori nemiche del legno e lo stesso vale per la scopa a vapore perchè non fa altro che creare ulteriore umidità.

Come pulire il parquet in modo corretto

Per pulire il parquet senza correre il rischio di rovinare il pavimento, bastano in realtà alcuni semplicissimi accorgimenti: se siete abituate ad utilizzare il mocio per la pulizia dei pavimenti, dovrete farne a meno. Gli strumenti da impiegare sono altri ma non si tratta di nulla di particolarmente strano!

Aspirapolvere e Swiffer per la pulizia quotidiana

Come-pulire-il-parquetPer la pulizia quotidiana dei pavimenti in parquet, l’ideale è passare l’aspirapolvere ma stando attente ad usare le spazzole apposite per il legno, che hanno setole più morbide e delicate. Se non le avete, non disperate: vi basterà passare un panno elettrostatico come i classici Swiffer (ma al giorno d’oggi se ne trovano anche di più economici) ed il gioco è fatto! In caso di macchie, potete passare un panno umido: l’importante è non lavare sempre con l’acqua i pavimenti ma in questo caso non provocherete alcun danno!

Detergente apposito per la pulizia più profonda

Togliere la polvere permette di mantenere il parquet lucido e pulito, ma c’è poco da fare: ogni tanto occorre anche provvedere alla sua pulizia più profonda. In questo caso, potete passare un panno umido ed un detergente specifico per legno: vi raccomando però di fare questa operazione non più di una volta alla settimana ed utilizzando meno acqua possibile. In alternativa, asciugate bene il parquet dopo averlo pulito, in modo da evitare eccessi di umidità.

Ti potrebbe interessare anche…