Fucsia: come coltivare la pianta in vaso e in giardino

0
464
Fucsia

La fucsia è una pianta molto resistente, che produce dei fiorellini davvero particolari e di un colore acceso: si può coltivare sia in vaso che in terra piena e regala moltissime soddisfazioni. Prendersi cura della pianta di fucsia non è difficile, però come sempre è importante sapere dove collocarla, quanto annaffiarla e quali trucchetti usare per non avere problemi e assicurarsi una fioritura rigogliosa. 

Oggi vediamo quindi come coltivare la fucsia in vaso e in terra piena, evitando di commettere gli errori più comuni.

Come coltivare la pianta di fucsia in terra piena

FucsiaLa prima cosa da fare, ancora prima di procedere al travaso della pianta, è trovare una collocazione ottimale: la fucsia necessita infatti di molta luce per poter crescere rigogliosa e garantire fioriture abbondanti. Conviene quindi collocarla in una zona del giardino che sia soleggiata: come esposizione, quella a sud è la migliore di tutte quindi se ne avete la possibilità piantate la vostra fucsia nella parte di giardino esposta a sud e non avrete problemi di luce.

Per quanto riguarda la temperatura esterna, dovrete fare un po’ di attenzione: la pianta di fucsia infatti soffre se non riceve abbastanza calore. Se quindi vivete in zone in cui le temperature sono particolarmente rigide in inverno, dovrete procurarvi un telo o un riparo per far sopravvivere le vostre piante anche durante i mesi più freddi.

In estate, le annaffiature dovranno essere abbondanti e quotidiane: come per tutte le altre piante, prestate attenzione al sottovaso perchè se dovessero formarsi dei ristagni conviene svuotarlo. Nei mesi invernali non serve annaffiare le piante di fucsia, ma bisogna comunque assicurarsi che il terreno non diventi eccessivamente secco. 

Come coltivare la fucsia in vaso

Per quanto riguarda la coltivazione in vaso, le accortezze da avere sono le stesse che per la coltivazione in terra piena: collocate la pianta di fucsia in un vaso piuttosto ampio e tenete presente che queste piante necessitano di un terreno semi-acido. Detto questo, l’esposizione ottimale rimane quella a sud anche se collocata sul balcone e le annaffiature dovranno essere abbondanti durante il periodo estivo. 

Se volete coltivare la fucsia in vaso, potete anche optare per delle varietà da appendere: questa pianta infatti oltre a crescere in modo molto rigoglioso e necessitare quindi di spazio nel vaso, tende a svilupparsi verso il basso. Potrete quindi appendere le vostre piante per decorare il vostro balcone in modo eccezionale e coloratissimo.

Un aspetto fondamentale nella coltivazione della pianta di fucsia in vaso sono i ristagni: dovete controllare quotidianamente il sottovaso perchè se rimane dell’acqua la vostra pianta rischia di morire molto presto. Se vedete quindi dell’acqua rimasta nel sottovaso, onde evitare ristagni dannosi, svuotatela immediatamente e assicuratevi di non esagerare con i quantitativi di acqua. 

La coltivazione della pianta in vaso è per certi versi più semplice: potrete infatti spostare la vostra pianta durante il periodo estivo e tenerla in casa, per evitare che il freddo la faccia soffrire troppo. In questo modo potrete coltivare la fucsia anche l’anno successivo e nel frattempo usarla per decorare la vostra casa anche negli spazi interni!

Ti potrebbe interessare anche…