Parassiti delle Piante: come riconoscerli ed eliminarli

0
610
Parassiti-delle-piante

Prendersi cura del proprio spazio verde richiede tanto amore e dedizione: anche le varietà più semplici da coltivare infatti rischiano sempre di venire attaccate dai parassiti delle piante. Imparare a riconoscerli e soprattutto a debellarli in tempo è quindi fondamentale: solo in questo modo potremo mettere in salvo le nostre piantine e farle crescere sane e rigogliose. 

I parassiti delle piante non sono tutti uguali e difficilmente devono essere eliminati nello stesso modo: ecco perchè bisogna imparare a distinguerli e sapere come agire per evitare che danneggino i nostri fiori o i nostri ortaggi. Vediamo quali sono le specie di parassiti delle piante più comuni e come liberarsene una volta per tutte.

Parassiti delle piante: quali sono e come eliminarli

Afidi o pidocchi delle piante

AfidiGli afidi sono parassiti piccolissimi, che spesso è difficile individuare anche se generalmente attaccano la pianta in gruppo quindi formano delle macchie nere alla base delle foglie o lungo i gambi delle piante aromatiche. Tra i fiori preferiti dagli afidi troviamo le rose, quindi conviene controllarle bene con una certa costanza per verificare che non siano state intaccate da questi pidocchi. Gli afidi sono piccolissimi, di colore nero, e rischiano di provocare la morte della vostra piantina.

Per eliminare questi parassiti potete usare l’aglio, che è un ottimo deterrente: preparate un decotto con qualche spicchio di aglio oppure mettetelo a macerare per una giornata, quindi trasferite il liquido in uno spray e spruzzatelo direttamente sugli afidi.

Mosca bianca

Mosca-biancaLa mosca bianca è un parassita sempre piccolo, ma che si riesce a notare con facilità perchè forma delle specie di ragnatele di colore bianco sulle foglie delle piante. Questo parassita colpisce soprattutto le begonie, i gerani e le piante di limone: controllate quindi bene le foglie e se notate una patina bianca significa che sono colpite dalla mosca bianca.

Per eliminare questi parassiti potete collocare accanto alla pianta un contenitore contenente dell’aceto di mele: le mosche bianche saranno attirate dal composto e staranno alla larga dai vostri fiori. In alternativa, anche per questi parassiti il decotto all’aglio può essere una soluzione efficace.

Bruchi

BruchiSe notate delle foglie mangiucchiate e bucherellate tra le vostre piante, potrebbe trattarsi dei bruchi, dei parassiti che si nutrono proprio delle parti verdi. Per eliminare i bruchi, potete innanzitutto rimuoverli a mano: sono un po’ più grandi e visibili rispetto a mosche bianche ed afidi quindi non dovreste avere grandi problemi.

Una volta che la pianta sarà libera da questi insetti, spruzzateci sopra un po’ di acqua mescolata ad aceto e per proteggere le foglie da altre incursioni future potete collocare dei gusci d’uovo intorno ai vasi o all’orto. In questo modo i bruchi incontreranno un ostacolo e non attaccheranno la vostra pianta.

I parassiti delle piante possono propagarsi con estrema facilità: per questo motivo se notate che hanno già attaccato una pianta che si trova in un vaso, il consiglio è quello di allontanarla da tutte le altre, onde evitare che i parassiti attacchino anche queste. L’importante è tenere sempre controllate le proprie piantine: i parassiti possono essere debellati ma se intervenite troppo tardi la pianta potrebbe essere già stata compromessa.

Ti potrebbe interessare anche…