Sedie colorate a casa e in ufficio

0
48

Dalla mattina alla sera non facciamo altro che sederci per compiere azioni.

Per fare colazione spostiamo una delle quattro sedie intorno al tavolo della cucina. Andiamo in ufficio e camminiamo tra qualche decina di sedie prima di sederci sulla nostra. Viene il momento del pranzo e andiamo in un locale in cui scegliamo una seduta libera dopo aver passato in rassegna tutte quelle disponibili.

Solo in una mattinata avremo visto una ventina di sedie e interagito con almeno tre.

Anche se non lo vogliamo il colore di questi oggetti così comuni ci condiziona positivamente o negativamente.

A casa: di quale colore devono essere le sedie.

Non esiste un’equazione precisa o una ricetta che vada bene per tutti quando si parla di arredamento e gusti personali, ma la psicologia dei colori può aiutare nella scelta.

A casa vorremo sentirci rilassati e protetti, quindi colori tenui alle pareti e mobili funzionali e non troppo colorati possono aiutare a dare queste sensazioni.

Sedie, divani, poltrone chiari o con colori che riprendono quelli di elementi naturali come legno e roccia, aiuteranno a rendere ancora più piacevoli i momenti di relax.

Quando il padrone di casa ha una forte personalità e la vuole rendere esplicita anche dentro la propria casa, il colore diventa ancora più importante.

Sedie gialle intorno ad un tavolo rustico o un divano di pelle blu nel centro del salotto, sono elementi che colpiscono e che comunicano molto di colui che li ha scelti.

In ufficio: sedie chiare o colori accesi?

Quando si pensa all’ambiente di lavoro, con schermi e tastiere sulle scrivanie grigie, ci si dimentica delle sedie.

Probabilmente perché ci stiamo seduti sopra e non le osserviamo costantemente. O meglio: non guardiamo la nostra, ma quelle di tutti i colleghi sì.

Molto spesso negli uffici sono proprio le sedie a dare un tocco di colore. Non è strano vedere file di schienali rossi, verdi, azzurri in un open space con impiegati al lavoro.

Anche in questo caso la psicologia del colore viene utilizzata per creare ambienti con la giusta energia, ma senza elementi che distraggano troppo.

Nello studio di un dentista i colori saranno tendenti all’azzurro e al verde chiaro per tranquillizzare e le sedie saranno poco colorate o addirittura bianche per non stimolare i sensi.

In un’agenzia di comunicazione, in una società che si occupa di videogiochi, nell’ufficio di un designer, molto probabilmente, i mobili comunicheranno creatività attraverso colori decisi.

Se ti interessano sedie colorate puoi visitare il sito di Albaplus, azienda che offre un’ambia gamma di prodotti e colori.

Per ulteriori approfondimenti su questo argomento leggi anche “Scegliere le sedie colorate secondo la psicologia del colore”.

SHARE