Pitture per pareti: tipologie, prezzi e ultimi trend

0
34

Quando ci si accinge ad affrontare un intervento di ristrutturazione della casa o se ne acquista una ancora da rifinire e arredare, non è sempre semplice scegliere come dipingere le pareti interne. Il tipo di ambiente, i gusti personali, lo stile a cui si punta sono tutti parametri da valutare e tenere in considerazione.

Esistono molteplici tipi di pittura che possono generare effetti diversi, incidendo sul risultato finale. Ecco alcune delle soluzioni più pratiche e diffuse a disposizione e una breve linea guida sui colori del momento.

Pittura lavabile

La pittura lavabile offre diversi vantaggi: l’alta capacità di copertura, la resistenza nel tempo, la semplicità di applicazione sulle pareti e, come suggerisce il nome stesso, la possibilità di essere lavata senza rovinarsi perché idrorepellente. Si tratta di una pittura versatile, adatta ad ogni ambiente della casa. È ideale soprattutto nelle stanze le cui pareti sono più soggette a sporcarsi, come le camerette dei bambini. Pratica, durevole e funzionale, la pittura lavabile è perfetta per chi desidera poter sempre contare su pareti perfette e pulite in ogni momento.

Pittura traspirante

La pittura traspirante lascia passare l’aria riuscendo, in un certo senso, a far respirare le pareti e proteggendo l’ambiente interno dalll’umidità. Alcuni tipi di pittura traspirante contengono sostanze chimiche in grado di contrastare la proliferazione delle muffe, per questo sono particolarmente indicate per tinteggiare bagni e cucine.

Pittura termoisolante

La pittura termoisolante è realizzata con una particolare miscela di microsfere che si interpongono tra muro e pittura impedendo la formazione di condensa e tenendo al riparo le pareti dalle differenze di temperatura tra interno ed esterno. Ha quindi una doppia funzione: di finitura e isolamento.

Qualunque pittura si scelga per le pareti della propria casa, è bene preparare in anticipo i muri con la carta vetrata, assicurandosi che siano perfettamente lisci e chiudendo eventuali crepe con lo stucco. Partendo da superfici di base compatte e uniformi, il risultato finale sarà sicuramente migliore.

I costi?

Nel piano di costo per la ristrutturazione di una casa ecco quanto prevedere per la pittura murale: dai 17 euro al mq per la pittura lavabile, ai 37 euro per quella traspirante, fino a superare i 90 euro per la termoisolante, in base alla marca scelta.

Tinte trend per il 2018

Bianco, grigio, tortora, bordeaux, e arancio sono le nuance più in voga quest’anno.

Il bianco è da sempre il colore più scelto, perché è facile da trattare con eventuali ritocchi, risulta luminoso e fa sembrare più grandi gli spazi, si adatta ad ogni tipo di arredamento e difficilmente genera stanchezza o ripensamenti.

Il grigio e il tortora hanno un carattere sobrio e raffinato e risultano perfetti in ambienti dallo stile elegante e giovane.

Bordeaux e arancio, entrambi caldi e vibranti, donano vivacità e carattere agli ambienti e sono adatti anche ad essere combinati tra loro.

Nella scelta delle tonalità pesa ovviamente il tipo di arredo per cui si opta e il tipo di effetto che si vuole creare.


SHARE