Allarme Casa: Wireless o cablato? Guida alla scelta del modello migliore

0
718
Allarme-casa

L’allarme casa è ormai diventato per molte persone indispensabile: con l’aumento dei furti e delle rapine nelle abitazioni private, è normale volersi sentire più sicuri e grazie ad un sistema di allarme si può sicuramente stare più tranquilli. Se un tempo installare un allarme casa era davvero molto costoso, oggi fortunatamente le cose sono cambiate ed i prezzi sono scesi di parecchio. Per questo motivo chiunque può permettersi un sistema di sicurezza. Bisogna poi pensare che se un tempo l’unica soluzione era l’allarme cablato, oggi è possibile optare per un sistema wireless che offre grandissimi vantaggi come vedremo tra poco.

Fondamentalmente, se volete acquistare e installare un allarme per la vostra abitazione, la scelta è proprio tra questi due sistemi: quello cablato e quello senza fili. Se il primo può garantire una maggior sicurezza, il secondo è molto più pratico e semplice da installare quindi la scelta deve essere fatta sulla base della vostra situazione.

Allarme casa cablato: il più sicuro

Senza dubbio, in termini di efficienza ed affidabilità l’allarme cablato garantisce maggiori prestazioni: non è infatti suscettibile di errore ed i fili percorrono tutto il perimetro dell’abitazione. I cavi collegano tutti i sensori dell’antifurto alla centralina e alle sirene ed è molto più difficile che si presenti un malfunzionamento. Parliamo però di un allarme che necessita di opere murarie: non è una passeggiata installare un sistema di questo tipo, perchè bisogna realizzare le canalette per il passaggio di tutti i fili lungo l’intero perimetro della casa. Si tratta di un lavoro molto impegnativo, e per questo motivo l’allarme casa cablato è consigliato solo in fase di ristrutturazione. Se quindi state per ristrutturare la vostra abitazione e volete installare un sistema di antifurto sicuro, questo è senza dubbio la scelta consigliata. Considerate però che l’allarme cablato ha dei costi maggiori rispetto al sistema senza fili: non tanto per l’impianto in sè ma per la manodopera che necessariamente deve intervenire per effettuare l’installazione ed i lavori di muratura.

Allarma casa wireless: più facile da installare

Allarme-casaMentre l’allarme cablato è consigliato solo in caso di ristrutturazione, quello senza fili è sicuramente molto conveniente e permette di ottenere una copertura antifurto senza effettuare alcun tipo di lavoro di muratura. Questo è un grande vantaggio e sono infatti moltissime le persone che optano per una soluzione di questo tipo, ma bisogna tenere presenti anche gli aspetti negativi di questa opzione. Se il sistema wireless può essere installato anche con il fai da te, annullando gli interventi di manodopera, è comunque vero che non è sempre oro quello che luccica. Bisogna infatti considerare che l’allarme casa senza fili è molto più suscettibile di malfunzionamenti e guasti: potrebbe iniziare a suonare la sirena anche solo per il passaggio di un gatto, per fare un esempio.

Quale allarme casa scegliere?

Dopo queste premesse, è piuttosto evidente che non esiste un allarme migliore in tutto e per tutto: dipende dalla vostra situazione. Se siete in fase di ristrutturazione, vi conviene optare per un sistema cablato ma se così non fosse sarebbe sicuramente meglio optare per un allarme casa wireless. In internet se ne trovano di moltissimi, ma occhio al prezzo: i meno costosi sono anche quelli meno sicuri e più suscettibili di guasti.

Ti potrebbe interessare anche…