Come scegliere i mobili giusti per la camera di tuo figlio: guida all’arredamento

0
1620

Quando i tuoi ragazzi iniziano a crescere, arriva il momento di coinvolgerli nell’arredamento della loro camera da letto. Questo ambiente è un po’ il loro piccolo mondo che va personalizzato a gusto loro, ma con il giudizio oggettivo del genitore. La collaborazione è importante per far accettare al proprio figlio senza troppi problemi il cambiamento.

La camera da letto di un bambino di norma è costituita da: letto, armadio, area studio (sedia da ufficio e scrivania) e area gioco. In base allo spazio quest’ultima sarà  più o meno grande. Oggi per ridurre al minimo gli spazi, si usano soluzioni a scomparsa, soprattutto per il letto che è molto ingombrante.

Un elemento fondamentale da cui iniziare è prendere in considerazione i colori da adottare. Di norma si consiglia di usare 2-3 colori al massimo, per dare armonia ed equilibrio. Per sfruttare a lungo i complementi d’arredo si consiglia di solito di scegliere perlopiù colori neutri, declinando piuttosto le gamme cromatiche vivaci per pareti, biancheria, tendaggi. Anche se potrebbe esservi richiesto dal bambino, è sconsigliato prendere arredamenti e accessori importanti dedicati a personaggi popolari o cartoni animati, perché si tratta sempre di una moda passeggera.

Come arredare la cameretta: area studio e gioco

La zona studio è importantissima per dare a vostro figlio uno spazio di lavoro dedicato allo svolgimento dei compiti o per disegnare. Tutto dovrebbe essere a portata di mano e nel pieno comfort, per questo bisognerebbe scegliere fra i modelli di sedie ergonomiche per bambini, cosicché possa stare seduto alla scrivania per tutto il tempo necessario senza accusare alcunché alla schiena e alle spalle.

É risaputo che oggi i bambini ed i ragazzi debbano già confrontarsi con zaini pesanti, indossati male e posture errate, meglio quindi assicurare una seduta ottimale almeno nell’ambiente domestico. Le sedie da ufficio hanno di solito altezza e spalliera regolabile e ruote per spostarsi agevolmente.

La scrivania deve essere spaziosa, con spazi generosi e cassetti per mantenere ordine. Se lo spazio è molto, nella scaffalatura della scrivania troveranno spazio anche giochi e tutto quello che riguarda il tempo libero. Una piccola bacheca potrà essere una bella idea per fissare appunti, appuntamenti e qualche foto con gli amici. La luce naturale sulla scrivania dovrebbe arrivare da sinistra, oppure da destra se il bambino è mancino.

L’area sonno e l’armadio

Le disposizioni dei letti per la stanza dei ragazzi sono diverse, se lo spazio è ridotto, sono numerose le soluzioni con il letto a scomparsa o con soppalco. Le strutture devono essere solide e resistenti perché ogni angolo del letto potrebbe essere sfruttato per giocare. Nella cameretta dei bambini è opportuno sfruttare a pieno gli spazi, così da lasciare quanto più possibile spazio per il gioco.

Per un armonia cromatica è bene scegliere il tessile del letto in abbinamento ai colori della stanza, per non creare contrasti sgradevoli alla vista. Per creare una zona sonno confortevole, è bene installare un punto luce a fianco al letto, per leggere prima di dormire, da soli o con la mamma. Una luce raggiungibile con una mano dal letto è anche comoda al bambino se avesse bisogno di illuminazione durante la notte. L’armadio di solito si struttura vicino al letto. In tutti i casi deve essere capiente e ben organizzato, per favorire il mantenimento dell’ordine in autonomia nel tempo.

SHARE