Ristrutturare Casa: 6 Errori da Evitare

0
249

Spesso, dopo aver ottenuto il mutuo per comprare la nuova abitazione, arriva il momento di pianificare la ristrutturazione di casa.

In questo articolo elenchiamo alcuni degli errori più comuni che di solito si commettono prima e durante i lavori di ristrutturazione e successivamente in fase di arredamento.

Evitare questi passi falsi permette di vivere con più serenità i cantieri e di ottenere una casa che rispecchia in tutto e per tutto i propri gusti.

  1. Iniziare la ristrutturazione senza un progetto completo

Prima di avviare qualsiasi intervento di ristrutturazione è opportuno prendersi un po’ di tempo per riflettere e fare le scelte giuste. Decidere come sfruttare la luce naturale, come sfruttare al meglio gli spazi e quali elementi d’arredo inserire permette di avere le idee più chiare sulla tipologia di lavori da effettuare.

In questo modo sarà anche più semplice trasmettere la proprie idee e i propri desideri al progettista dell’impresa che si occuperà di ristrutturare casa, il quale dovrà tradurre tutte le indicazioni in soluzioni tecniche realizzabili e coerenti, all’interno di un progetto il più completo possibile. Solo con un progetto completo è infatti possibile avere un preventivo realistico e trasparente.

Un altro passaggio da non sottovalutare è la definizione del proprio budget, calcolando anche eventuali spese aggiuntive per tutelarsi in caso di imprevisti che possono verificarsi durante i lavori. Il consiglio è quello di aggiungere il 20% al totale della spesa stimata per affrontare i lavori di ristrutturazione con più serenità e consapevolezza.

  1. Scegliere l’offerta con i prezzi più bassi

Mai fidarsi dei preventivi con prezzi eccessivamente bassi. Chi propone prezzi stracciati, spesso, usa materiali di scarsa qualità, fa lavori incompleti o inserisce nuove voci di spesa nel bel mezzo dei lavori di ristrutturazione.

Per ottenere un servizio di qualità bisogna rivolgersi a interlocutori affidabili, esperti e con una buona reputazione, ed essere disposti a pagare le giuste cifre.

Confrontare più preventivi è sempre una buona idea, ma la scelta non dovrebbe dipendere unicamente dall’aspetto economico.

  1. Non fare abbastanza domande

Spesso le informazioni relative ai servizi di ristrutturazione che vengono pubblicizzate attraverso depliant e pacchetti promozionali online sono generiche e non tengono conto delle specifiche esigenze dei clienti. È consigliabile quindi scegliere soluzioni personalizzabili in base ai propri gusti e alle proprie abitudini abitative.

Nel momento in cui ci si confronta con un consulente per la ristrutturazione e l’arredamento della casa, infatti, è opportuno fare tutte le domande necessarie per eliminare ogni dubbio sul progetto. Le domande aiutano i consulenti a capire quali sono le preferenze dei clienti in termini di spazi, funzionalità e arredamento e a realizzare, infine, una casa che rispecchi la loro personalità e il loro stile di vita.

  1. Pensare a una stanza alla volta

Progettare la ristrutturazione e l’arredamento delle diverse stanze considerandole singolarmente può portare a risultati discordanti e non equilibrati.

Bisogna progettare con una visione di insieme affinché tutti gli ambienti di casa possano dialogare tra loro in modo armonico, rispettando lo stile scelto insieme agli esperti di ristrutturazione.

  1. Rimandare la scelta degli arredi al post ristrutturazione

Rimandando la scelta degli arredi al post ristrutturazione si rischia di andare incontro ad errori grossolani e ritardi, dovuti proprio all’assenza di una pianificazione accurata e completa degli spazi.

Ricorrere a un servizio di ristrutturazione che comprende anche la progettazione degli impianti e dell’arredamento conviene poiché permette di prevedere sin dall’inizio la corretta installazione di prese elettriche, scarichi idraulici, radiatori, eccetera, insieme a una più adeguata suddivisione degli spazi per garantire il massimo della funzionalità in ogni ambiente.

  1. Affidarsi a troppi referenti

In genere, quando si affrontano i lavori di ristrutturazione bisogna confrontarsi con diverse figure professionali come geometri, progettisti, muratori, interior designer, eccetera. Diventa difficile e faticoso, ad un certo punto, riuscire a coordinare tutti gli aspetti dei lavori: il rischio di incomprensioni e rallentamenti è quindi elevato.

Per evitare di vivere situazioni stressanti, conviene scegliere un servizio chiavi in mano di ristrutturazione casa affidando ad un unico referente la gestione dei documenti e l’organizzazione dei lavori. Un servizio come questo semplifica la vita e riduce il rischio di errori e fraintendimenti.

Quale impresa scegliere per ristrutturare casa

Come accennato all’inizio, ristrutturare casa non è semplice: dubbi e stress possono giocare brutti scherzi e portare a scelte sbagliate. Il consiglio è quello di affidarsi ad esperti del settore in grado di comprendere ogni esigenza e realizzare la casa desiderata.

Il network di Io Ristrutturo e Arredo, presente in Italia con ben 90 negozi, mette a disposizione dei clienti un team di professionisti e interior designer per ristrutturare casa con materiali di qualità ed elementi d’arredo che donano stile a ogni ambiente.

Il servizio all inclusive garantisce progetti di ristrutturazione e arredamento senza stress: un referente di fiducia si occupa di tutte le faccende burocratiche e del coordinamento dei lavori per consentire al cliente di vivere l’esperienza di fare casa in totale comodità.