Piante da appartamento: quali scegliere e come prendersene cura

0
6213
Piante-da-appartamento

Le piante rappresentano dei veri e propri complementi d’arredo, anche nelle case più moderne: donano infatti un tocco di colore e un maggior contatto con la natura e con l’ambiente, e nello stesso tempo in alcuni casi possono anche migliorare la qualità dell’aria. Non tutte le piante sono adatte però agli spazi interni: esistono piante da appartamento che possono essere tenute senza problemi in casa e altre che invece conviene lasciare in giardino o sul terrazzo. Una cosa da evitare, invece, sono i fiori finti: con tutta la scelta che c’è in natura, addobbare casa con una pianta di plastica è davvero di cattivo gusto!

Ma quali sono le più belle piante da appartamento? Vediamole insieme e cerchiamo di capire meglio anche come coltivarle per farle sopravvivere e apparire sempre al massimo della loro forma!

Le più belle piante da appartamento e come curarle

Spatifillo

SpatifilloLo spatifillo rientra a pieno titolo nella categoria delle piante da appartamento perchè è molto resistente e soprattutto potete tenerla anche in zone poco luminose. Sopporta infatti anche periodi in penombra o in ombra e l’unica cosa di cui necessita è di essere annaffiato con una certa regolarità perchè patisce parecchio la sete. Lo spatifillo produce praticamente tutto l’anno dei fiori di colore bianco che assomigliano un po’ alle calle e richiede un terreno ricco e soffice, leggermente acido. 

Clivia Miniata

CliviaLa Clivia miniata è un’altra delle piante da appartamento che producono fiori ed è piuttosto resistente, anche se necessita di ambienti abbastanza luminosi. I fiori della clivia sono di colore arancione e spuntano a fine inverno. Per la cura di questa pianta occorre utilizzare un concime per piante da fiore e non trascurare le annaffiate soprattutto in primavera e in estate. La Clivia ha bisogno di un terriccio misto, composta da corteccia e sabbia, mantenuto costantemente umido. 

Orchidea

OrchideaTra le piante da appartamento che producono fiori non possiamo certo dimenticare l’orchidea, una delle più amate ma non proprio facilissima da coltivare. L’orchidea richiede infatti delle precise condizioni ambientali ed è piuttosto delicata, quindi non è detto che sopravviva nel vostro appartamento: prima di tutto necessita di una zona particolarmente luminosa ma non può essere esposta alla luce diretta del sole. In secondo luogo l’orchidea patisce tantissimo in presenza di correnti d’aria e sbalzi di temperatura. Essendo una pianta acidofila, necessita di concime apposito.

Ficus Benjamin

Ficus-BenjaminSe preferite le piante da appartamento che non producono fiori ma rimangono verdi e belle tutto l’anno, il Ficus Benjamin è sicuramente tra le più apprezzate. Questa pianta può raggiungere, se coltivata in vaso all’interno dell’appartamento, altezze molto elevate quindi dovrete collocarlo in un ambiente piuttosto ampio e spazioso. Sopporta bene le temperature fino ai 30° ma deve essere annaffiato con frequenza perchè patisce molto la sete. Richiede un terriccio poroso e leggermente acido (un misto foglie e torba può andare bene).

Piante Grasse: la soluzione da pollice nero

Piante-grasseSe avete difficoltà nella coltivazione delle piante da appartamento, comprese quelle più resistenti, la soluzione c’è è sono le piante grasse: si trovano di tutte le dimensioni e di tutti i tipi, solo verdi oppure anche con qualche piccolo fiorellino. Il loro prezzo è solitamente più alto rispetto alle altre piante ma con queste è impossibile sbagliare: sopravvivono praticamente in autonomia e richiedono pochissima acqua. Se avete il pollice nero, con le piante grasse potrete avere qualche probabilità di riuscita!