Cucine Componibili: le cose da sapere e le migliori marche

0
2170
Cucine-componibili

Le cucine componibili sono ormai le più gettonate ed effettivamente consentono di ottenere numerosi vantaggi rispetto a quelle fisse o in muratura. Una cucina componibile infatti può essere progettata passo passo, a seconda delle vostre esigenze, in ogni suo più piccolo dettaglio e in base allo spazio che avete a disposizione. Per questo motivo ormai le cucine componibili sono quelle che vanno per la maggiore: ma quale marca scegliere per essere sicuri di fare un buon acquisto? Quali sono le cose che non bisogna mai dimenticare nel progettare una cucina di questo tipo? Oggi vi diamo delle indicazioni che vi torneranno davvero molto utili e soprattutto vediamo insieme quali sono i marchi più consigliati, da quelli più economici come Ikea a quelli di alta qualità come Lube e Scavolini. 

Cucine componibili: come progettarle?

L’unica pecca (se così vogliamo definirla) delle cucine componibili è che sicuramente richiedono un maggior impegno da parte vostra: dovete infatti essere voi a scegliere quali pensili inserire, che tipo di top cucina scegliere, come organizzare cassetti e ripiani e via dicendo. Le cose da considerare quando si progetta una cucina componibile sono davvero moltissime e spesso quando ci si affida al mobiliere si rischia di tralasciare qualche aspetto fondamentale. Ecco le cose che bisogna ricordare di valutare sempre:

  • Dimensioni della cucina (ingombro, altezza del piano di lavoro, altezza dei pensili, ecc.);
  • Materiale del top cucina (laminato, quarzo, granito, ecc.);
  • Elettrodomestici integrati nei mobili della cucina;
  • Organizzazione e disposizione dei pensili e dei vani (cassetti, mensole, ecc.);
  • Rubinetteria e lavello;
  • Piano cottura (induzione o gas).

Cucine Componibili: quale marca scegliere?

Per quanto riguarda il marchio, dovete sempre tenere in considerazione che le cucine componibili sono destinate a durare a lungo. Anche se un domani doveste cambiare casa, una cucina componibile è perfetta perchè potrà essere “ricomposta” aggiungendo o togliendo alcuni elementi in modo da poterla adattare al nuovo ambiente. Conviene quindi sempre stare attenti alla qualità, che è fondamentale. Questo non significa che sarete costretti a spendere un capitale: ci sono soluzioni intermedie che possono essrre una valida alternativa.

Cucine componibili economiche: Ikea o Mondo Convenienza?

Cucine-ikeaTra le cucine componibili di Ikea e Mondo Convenienza, anche leggendo le opinioni e le recensioni dei vari compratori, esiste una bella differenza. Sono entrambi marchi di fascia economica, ma bisogna ammettere che le cucine Ikea sono di gran lunga migliori rispetto a quelle proposte da Mondo Convenienza. Le prime sono garantite per diversi anni, mentre le seconde non sembrano molto consigliate: hanno prezzi sicuramente convenienti, ma sono una soluzione ottimale per arredare una seconda casa, magari che si ha intenzione di affittare oppure la casa di villeggiatura. Per l’abitazione principale, se volete rimanere su una fascia economica, vi conviene optare per le soluzioni Ikea senza alcun dubbio!

Cucine Componibili di qualità: Lube, Veneta Cucine e Scavolini

Veneta-CucineSe volete stare su cucine componibili di fascia medio-alta e di ottima qualità, i marchi Lube, Scavolini e Veneta Cucine sono tra i migliori in assoluto. I prezzi non sono eccessivi come verrebbe da pensare e la qualità di queste cucine si vede anche solo ad una primissima occhiata. Senza ombra di dubbio, una cucina di questo tipo durerà più a lungo e anche l’impatto estetico sarà maggiore. Il budget è più alto, quasi il doppio rispetto ad una cucina Ikea ma dovete sempre ricordare che dureranno in eterno!