Come progettare una cucina per la propria casa

0
380

È evidente che l’ambiente della cucina sia uno dei più importanti di tutta la casa, rappresenta infatti uno degli snodi principali della vita familiare nelle varie fasi della giornata. Proprio per questa sua importanza è necessario che la cucina risulti funzionale e che sia arredata nella maniera corretta. Bisogna seguire quindi delle linee guida precise per ottenere un buon risultato finale.

Bisogna comunque tenere presente che per progettare cucina vi sono una lunga serie di parametri da considerare, in particolare la questione riguardante gli impianti ai quali collegare gli elettrodomestici ed il lavandino, la scelta dello stile dei mobili, della tipologia degli elettrodomestici ecc. Visita lo shop di un rivenditore specializzato nel settore, come Idrapoint.it, per trovare tutti gli accessori che ti servono. Per ottenere un buon risultato è quindi importante che tutti questi aspetti siano ben incastrati tra di loro. Vediamo insieme qualche linea guida da seguire per capire come progettare una cucina al meglio.

Come gestire al meglio lo spazio e trovare il giusto compromesso tra comodità ed estetica

Il primo aspetto da valutare assolutamente quando si progetta una cucina è la forma. Come molti sapranno in commercio ve ne sono di tantissimi tipologie: ad isola, compatta, ad angolo ecc., per questo motivo è importante scegliere bene da subito quello che meglio si adatta al proprio ambiente. Appare chiaro che la scelta del modello di cucina debba variare, oltre che in base al gusto personale, anche in base all’ambiente nel quale la cucina dovrà essere inserita, certamente non si potrà decidere di montare una cucina ad isola in un’ambiente stretto e lungo.

Ulteriore aspetto fondamentale è trovare il giusto compromesso tra comodità ed estetica, nel senso che bisogna far sì che l’ambiente cucina oltre ad essere esteticamente apprezzabile sia anche funzionale. Per questo motivo è molto importante la scelta degli elettrodomestici da inserire, dei piani di lavoro e degli armadietti che si vogliono montare. Per questi aspetti non ci sono delle linee guida univoche, in realtà variano da persona a persona in base all’uso che si fa della cucina. È ovvio che, ad esempio, per una famiglia numerosa sarà necessario installare dei piani di lavoro più ampi per consentire di preparare i pasti per un numero maggiore di persone.

Arredare in base al posizionamento degli impianti

Ovviamente per il funzionamento della cucina è necessario che vi sia il collegamento con l’impianto idraulico per il lavandino, con l’impianto elettrico per tutti gli elettrodomestici e con il gas per i fornelli, se invece si sceglie un piano ad induzione non sarà necessario il gas ma basterà il collegamento all’impianto elettrico.

Si comprende quindi che alcuni elementi della cucina debbano possano essere posizionati solo in prossimità degli allacci dell’impianto e dunque questo aspetto si ritrova ad essere uno dei più rilevanti quando si arreda la cucina.

È necessario inserire un angolo colazione?

Se si dovesse disporre di un buon quantitativo di spazio nella cucina può rappresentare un’ottima soluzione l’inserimento di un angolo colazione che può risultare comodo anche per qualche spuntino al volo.