Come costruire un’incubatrice per le uova

0
42

Che si tratti di un allevamento casalingo o professionale, l’utilizzo di dell’incubatrice per le uova è diventato sempre più diffuso. Questo perché non sempre gli animali vengono trattati correttamente negli allevamenti e quindi, molte famiglie hanno preferito prendersi cura di loro in maniera autonoma, utilizzando l’incubatrice per le uova. Ovviamente, i costi di quelle professionali sono abbastanza elevati, ma è possibile anche costruirne una con degli oggetti che probabilmente trovate già presso le vostre case.

Per cominciare, prendete un frigo di polistirolo (ad esempio quelli che utilizzano i caseifici quando acquistate latticini) e con un coltello praticate un foro all’estremità. In questo foro inserite il porta-lampadina e avvitate poi una lampada a bulbo da 25 watt. Adesso mettete del nastro isolante attorno al foro e sul porta lampadina, sia dentro che fuori al frigorifero. Questo passaggio è di rilevante importanza se volete costruire un’incubatrice per le uova sicura, visto che limita i rischi di incendi.
Con l’aiuto di una rete metallica dividete il frigorifero in due zone, in modo da isolare quella con la lampadina. Successivamente inserite all’interno della scatola anche un termometro e un igrometro digitali. Qui vi consiglio di acquistare prodotti di qualità elevata, perché se la temperatura riportata non è precisa diventa impossibile utilizzare l’incubatrice.
Infine, posizionate una ciotola con dell’acqua all’interno della scatola, in modo da creare una fonte di umidità. Potete aiutarvi con una spugnetta, in modo da regolarvi con la quantità d’acqua presente nella ciotola. Sul coperchio della scatola ritagliate una finestrella di controllo e utilizzate il vetro di una cornice come coperchio. Con un nastro adesivo fissatela saldamente.

Se avete seguito attentamente le istruzioni, la vostra incubatrice per le uova è pronta per essere utilizzata. Ma prima di utilizzarla subito, fate ovviamente una prova: accendete la lampadina e tenete sotto controllo la temperatura per minimo 24 ore. Tenete bene a mente che la temperatura delle uova deve essere 37.5°C per l’intera durata della cova. Mentre per quanto riguarda il livello di umidità la temperatura deve essere tra il 40% e i 50% per i primi 18 giorni e poi fra il 65% e il 75% negli ultimi quattro.
Nel caso in cui la temperatura fosse troppo alta, praticate dei piccoli fori ai lati del frigorifero. Utilizzate il nastro adesivo per coprirli se vi accorgete che i buchi abbassano la quantità di calore.
Se invece volete abbassare l’umidità presente nella scatola, assorbite un po’ d’acqua con la spugna. Invece, se volete aumentarla aggiungete altra acqua nella ciotola.

Le uova che metterete nella scatola dovranno essere fecondate, quindi quelle del supermercato sono ovviamente da escludere. Ricordate bene che le qualità delle uova dipende da come vengono trattate le galline. Inoltre, segnate sempre su un calendario il primo giorno in cui ‘azionerete’ l’incubatrice, visto che per schiudersi, le uova di gallina hanno bisogno di 21 giorni precisi di cova. Sbagliare il calcolo dei giorni renderebbe tutto vano. Ma per maggiori info potete rivolgervi a qualche contadino o qualche esperto in materia.


Loading...

SHARE