Begonia: come coltivare la pianta in casa o sul balcone

0
2377
Begonia

La begonia è una pianta perenne che produce dei bellissimi fiori di diversi colori. Il bello di questa pianta è il fatto che si tratta di una specie molto resistente, che si presta perfettamente alla coltivazione sia in giardino o sul balcone che all’interno del proprio appartamento. Se quindi non avete nessun posticino all’aperto in cui collocare le vostre piante, la begonia potrebbe essere perfetta perchè con i suoi meravigliosi fiori è in grado di decorare anche l’ambiente interno della casa. Coltivare la begonia non è per nulla difficile: è una pianta resistente che non richiede particolari cure, anche se come per tutte le specie occorre adottare qualche piccolo accorgimento per assicurarsi un’abbondante fioritura. 

Come coltivare la begonia

Come abbiamo appena accennato, coltivare la begonia non è difficile perchè questa pianta è molto resistente e non richiede cure particolari: in pratica non dovete necessariamente avere il pollice verde per vederla crescere rigogliosa. Naturalmente però, come per tutte le piante, è importante sapere dove collocarla per garantirle l’esposizione migliore, quanto e come irrigarla e quale tipo di terriccio utilizzare per farla crescere al meglio. 

Dove collocare la begonia: esposizione consigliata

Se il vostro balcone non gode di un’esposizione ottimale e per la maggior parte della giornata si trova in piena ombra, allora è perfetto per la vostra begonia! Questa pianta infatti non deve essere collocata in pieno sole perchè i fiori e le foglie rischierebbero di bruciarsi. Conviene quindi optare per zone ombreggiate, sia nel giardino che sul balcone ma anche in casa: per questo motivo le begonie sono delle ottime piante da appartamento e sono amatissime. Effettivamente non sono moltissime le piante che necessitano di poca luce!

Quanto e come irrigare le begonie

BegonieLe begonie necessitano di regolari annaffiature ma non devono essere irrigate tutti i giorni perchè c’è il rischio che si formino dei ristagni nel sottovaso. Se doveste notare dell’acqua nel sottovaso della vostra begonia, vi consiglio di toglierla immediatamente e di diminuire la quantità di acqua: se si formano ristagni infatti le radici rischiano di marcire e la pianta morirebbe entro pochissimo tempo. Se coltivate in vaso sul balcone oppure in appartamento, le begonie devono essere annaffiate ogni due-tre giorni: per essere sicuri che necessitino di acqua basta tastare il terreno e procedere con l’irrigazione solamente quando questo è asciutto. Come tutte le piante, anche le begonie non amano l’acqua ricca di calcare: per questo motivo sarebbe sempre meglio evitare di utilizzare quella del rubinetto perchè in molti casi potrebbe rivelarsi dannosa per le vostre begonie. L’ideale è raccogliere quella piovana posizionando un vaso vuoto all’esterno oppure utilizzare quella distillata.

Il terriccio adatto per le begonie in vaso

Se coltivate le begonie in vaso, un aspetto molto importante è anche quello che riguarda il terriccio: queste piante infatti hanno bisogno di un terreno per piante tropicali. Potete trovarlo dal vivaio di fiducia: controllate che sia ricco di humus e dopo aver acquistato la vostra piantina trasferitela subito in un vaso più ampio in modo che possa crescere e svilupparsi rigogliosa senza soffocare.

Ti potrebbe interessare anche…