Acquistare un tagliaerba perfetto: la guida completa su come sceglierne uno

0
252

il tagliaerba è uno strumento perfetto per tutti coloro che amano dedicarsi al giardinaggio o per chi, semplicemente, si trova a dover curare il giardino, anche senza nessuna passione per esso. Questo strumento è pratico e utilizzabile senza fatica da chiunque, per questo si è diffuso molto rapidamente e, al giorno d’oggi, praticamente è possibile trovarne uno in tutte le case. Tuttavia, proprio la diffusione di questo strumento ha fatto sì che venisse prodotto, replicato e immesso sul mercato in numerosissime varianti. L’alto numero di queste varianti però può confondere l’inesperto cittadino che si reca a comprare un tagliaerba. In questo articolo, vedremo in breve quali sono le cose più importanti da considerare prima di acquistare il tagliaerba più adatto alle esigenze di ognuno.

Gli aspetti più importanti del tagliaerba: potenza, tipologia di lame e ampiezza del taglio

Le prime cose da considerare quando si acquista un tagliaerba sono tre: la potenza, la tipologia delle lame impiegate e l’ampiezza del taglio delle lame. È, innanzitutto, necessario controllare la potenza della macchina poiché è questa a determinare la capacità del tagliaerba di affrontare un prato dall’erba secca, alta o piuttosto stopposa. Per parlare di numeri, è bene ricordare che per un prato fino a 250 mq, è più che sufficiente un tagliaerba dal motore di potenza 4 cavalli. La maggior parte dei tagliaerba uguaglia o supera questa potenza senza problemi.
Un’altra cosa importante da considerare è l’ampiezza del taglio. Con questa si intende il diametro della circonferenza generata dalle lame del tosaerba. Perché è così importante? Perché più grande è questo diametro, più grande è la superficie che viene tagliata nel minor tempo. Il che si traduce con una più veloce tosatura del prato. Per valutare questa ampiezza, è possibile guardare le lame e fare una misurazione. Una volta che si dà un’occhiata alle lame, è importante controllare anche la loro tipologia. Le lame migliori sono quelle doppie e leggermente smussate. Se ci si trova davanti ad una lama singola o piatta, il consiglio è quello di lasciar perdere: quel tagliaerba si romperà facilmente, oltre a richiedere molto tempo per tagliare il prato.

Ruote e marca di un buon tagliaerba

Le ruote sono un aspetto molto importante dal tagliaerba. La cosa migliore è che siano solide, con un perno di dimensioni generose e regolabili in altezza sia davanti che dietro. Ruote di questo tipo permettono di affrontare diversi tipi di terreno, nonché di superare piccole salite e avvallamenti.
Per quanto riguarda, invece, la marca del tagliaerba, sul mercano ce ne sono molte. La tendenza è quasi sempre quella di affidarsi ad una grande marca perché sinonimo di sicurezza e qualità. Tuttavia, questa non è sempre una bella idea: spesso, le grandi marche si avvalgono di tagliaerba con telai in plastica. Per questo è sempre meglio preferire un tagliaerba con il motore di una grande marca e quindi di qualità, ma un telaio in metallo, anche prodotto da una piccola azienda.