Scopa Elettrica: guida alla scelta e consigli per l’acquisto

0
1263
Scopa-elettrica

La scopa elettrica è un elettrodomestico indispensabile in casa: al giorno d’oggi non si potrebbe farne a meno, ma ne esistono così tanti modelli con funzionalità differenti che spesso diventa difficile fare una scelta azzeccata. Trovare però il modello che più si addice alle nostre necessità è importante, così come è fondamentale non lasciarsi tentare dalle scope elettriche estremamente economiche. 

Oggi vi diamo alcuni consigli per scegliere la scopa elettrica con una certa sicurezza, valutando quelli che sono gli aspetti fondamentali che non dovrebbero mai essere trascurati in fase di acquisto.

Come scegliere la scopa elettrica: caratteristiche

Scopa-Elettrica-FollettoCi sono alcune caratteristiche che sono importantissime: trattandosi di apparecchi elettrici, ad esempio, la potenza non deve mai essere trascurata perchè il rischio è quello di trovarsi con un’aspirapolvere del tutto inutile. Devono poi essere valutate anche le varie funzionalità e caratteristiche: la presenza o meno del cavo, il peso, l’eventuale capacità del serbatoio e via dicendo.

La potenza

La potenza della scopa elettrica è sicuramente un aspetto da non sottovalutare: le scope troppo poco potenti si rivelano infatti del tutto inutili perchè hanno un insufficiente potere aspirante. Più la potenza è elevata, più la scopa elettrica funzionerà alla perfezione: questo parametro si trova espresso in Watt nelle scope con filo e in Volt nelle scope senza fili. Attenzione, però: in questi ultimi modelli bisognerebbe scegliere una potenza di gran lunga maggiore perchè quando la batteria inizia a perdere la carica anche la potenza diminuisce.

Scopa elettrica con fili o senza fili?

Esistono modelli di scope elettriche con fili e quindi alimentate direttamente con la corrente elettrica e modelli senza fili, che funzionano grazie ad una batteria che deve essere ricaricata. In entrambi i casi bisogna fare attenzione ad alcuni fattori: nelle scope elettriche dotate di filo è importante controllare la lunghezza del cavo perchè se troppo corto potrebbe essere decisamente scomodo. Nelle scope elettriche senza filo invece è fondamentale informarsi sulla durata della batteria (che in genere non supera i 20 minuti di autonomia) e sui tempi necessari per ricaricarla. 

Serbatoio integrato o sacchetti?

Alcune scope elettriche sono dotate di un serbatoio integrato, mentre altri modelli hanno dei sacchetti che quando pieni devono essere sostituiti. Una scopa elettrica con serbatoio integrato generalmente ha dei costi inferiori, anche perchè non bisogna acquistare i sacchetti da sostituire (che in molti casi sono piuttosto costosi). Bisogna però considerare anche il lato pratico della questione: il sacchetto è molto più igienico e pratico, mentre il serbatoio deve essere svuotato e pulito manualmente. E’ inevitabile che durante questa operazione fuoriesca un po’ di polvere quindi le persone allergiche dovrebbero optare per i modelli con sacchetti.

Gli accessori della scopa elettrica

Gli accessori non devono mai essere sottovalutati: alcuni modelli di scope elettriche hanno diversi accessori integrati mentre altri (decisamente meno costosi) non li hanno. Naturalmente in questo caso tutto dipende dagli utilizzi che si fanno della scopa, ma gli accessori potrebbero tornare molto utili per la pulizia del tappeto ad esempio o di altre superfici delicate come il parquet o i materassi.

Ti potrebbe interessare anche…