Opinioni sui materassi memory foam

0
458

È facile affezionarsi al proprio materasso sul quale si è dormito magari anche per vent’anni consecutivi e non volerne nemmeno sentire parlare di un cambiamento. Ma sapevi che secondo gli esperti la durata massima di un materasso non dovrebbe essere oltre i dieci anni?

Se è venuto anche per te il momento di cambiare materasso, qui trovi ottime opinioni sui materassi memory foam, così da informati un po’ sui fatti prima di procedere con un acquisto.

Ti capita mai di svegliarti con intorpidimento, dolori articolari o senso di stanchezza già al mattino? Succede spesso quando si utilizzano materassi a molla di vecchia data, magari perché hanno perso la loro originaria elasticità e si sono formati dei fastidiosi avvallamenti. Ed ecco che nasce il materasso in memory foam, perfetto per accoglierti e farti dormire finalmente sonni tranquilli e riposanti.

Caratteristiche del materasso in memory foam

Questo speciale materasso è composto da elementi piuttosto recenti, che erano stati originariamente studiati dalla NASA per assicurare il massimo della sicurezza ai suoi astronauti seduti sulle poltrone durante le fasi con forti accelerazioni durante il decollo o l’atterraggio. Il beneficio principale del memory foam, infatti, è proprio quello di saper tenere dritta la colonna vertebrale in qualsiasi posizione, così da evitare posizioni scomode che possono portare a fastidiosi dolori al risveglio.

Se ti stai chiedendo come farai ad abituarti a un nuovo letto, posso rassicurarti che è davvero facile. Puoi consultare tutte le opinioni sui materassi memory foam e giungerai sempre alla stessa conclusione: la percentuale di persone soddisfatte da questo tipo di acquisto è squisitamente alta, tanto da andare oltre il 90%. Non c’è davvero niente di cui aver paura: anche se a un primo approccio il materasso in memory foam apparirà diverso dal solito materasso a molle. Gli utenti riportano che in prima battuta il materasso in memory sembra quasi privo di elasticità. Questo effetto è del tutto voluto perché questo genere di materasso non vuole respingere il tuo corpo, anzi lo vuole abbracciare e coccolare, accogliendolo al meglio e seguendone le forme. Mentre il materasso a molle sembra spingerci verso l’alto, soprattutto nei punti delicati e più pensanti come bacino e spalle, il materiale di cui è composta la schiuma di memoria, invece, crea una sorta di spazio interno per il nostro corpo. Tanto è vero che la descrizione più appropriata è quella di dormire come avvolti in una nuvola. Ma questo non significa che si tratta di un materasso molle, anzi, significa che ogni punto del corpo è ben sorretto, in primis la colonna vertebrale.

Quando e chi dovrebbe scegliere un materasso in memory foam

La qualità migliore del memory foam è l’essere adatto a tutti i tipi di corporatura e praticamente ideale per qualsiasi posizione del sonno. Questo tipo di materasso, infatti, reagisce ad ogni posizione (che sia di fianco, supina o sulla pancia), garantendo il massimo del comfort e una buona circolazione dell’aria fin negli strati più profondi. L’areazione è permessa proprio grazie al tipo di materiale che compone il memory: ovvero una schiuma polimerica con una struttura interna a nido d’ape. C’è una buona notizia anche per chi è abituato a muoversi tanto durante il sonno: sì, il materasso in memory foam è anche dedicato a te! La pressione del corpo, come descritto qui sopra, viene accolta dal materasso, e, una volta rimossa, questa torna praticamente subito alla sua posizione iniziale, è questione di appena pochi istanti. In parole povere questo effetto si traduce in un attutimento di ogni movimento, senza magari il rischio di infastidire il partner che ci dorme affianco. Se vuoi approfondire con ulteriori opinioni sui materassi memory foam, ti consiglio di leggere gli articoli sui materassi memory disponibili su segretidelbenessere.it

Prezzi del materasso memory

Dopo le opinioni sui materassi memory foam, sono certo che ti stai chiedendo: sì, ma a che prezzo? Cominciamo subito con il dire che il comfort non ha prezzo, soprattutto per un prodotto sul quale dormirai tutte le notte per i prossimi anni a venire. In ogni caso, oggi il memory non è più costoso come poteva essere appena cinque anni fa. Ovviamente il prezzo varia grandemente in base alla qualità e alle dimensioni.

E i difetti?

Non dimentichiamoci di ascoltare anche l’altra campana: possibile che ci siano solo pregi in questo prodotto? Ebbene no, ci sono anche utenti che lamentano alcune perplessità riguardo ai materassi in memory foam. Come prima cosa, il difetto che viene elencato più spesso, il materiale di cui è composto il memory tende a trattenere il calore. Questo significa che per chi abita in zone settentrionali o di montagna può anche rivelarsi un pregio, ma per chi soffre il caldo durante la notte (soprattutto nei mesi estivi) potrebbe avere difficoltà ad addormentarsi. È bene notare, però, che questo inconveniente è anche facilmente risolvibile con il semplice inserimento di un proteggi materasso prima di infilare il lenzuolo. In secondo luogo, si tratta di un prodotto poco consigliato a chi ha difficoltà motorie e potrebbe trovare difficoltoso salire e scendere dal letto, data la sua elevata densità.

SHARE