Il mercato immobiliare a Roma è caldo: un’opportunità da non perdere

0
208

Quando si tratta di vendere e comprare casa, i dati non lasciano spazio a dubbi. Le cifre dicono che oltre il 60 per cento delle compravendite avviene grazie all’agenzia immobiliare, al Nord come al Sud d’Italia. Ed è una tendenza decisamente in aumento. Per quanto riguarda in modo specifico il mercato immobiliare a Roma, secondo i dati degli ultimi rapporti nazionali, la compravendita non accusa alcuna crisi: il 61 per cento degli immobili trattati è stato venduto, il 38 per cento dato in affitto, mentre la quota restante è stata ceduta con la formula della nuda proprietà.
Il movimento maggiore del mercato immobiliare a Roma, secondo le indagini che hanno analizzato i dati fino alla fine del primo semestre 2017, si è concentrato sugli immobili residenziali senza tralasciare comunque anche le altre tipologie. Vendite e locazioni immobiliari a Roma si sono suddivise così:

  • l’88,3 per cento riguarda le abitazioni, tra ville e appartamenti,
  • il 6,6 per cento riguarda locali commerciali e artigianali,
  • il 3,6 per cento riguarda gli uffici,
  • l’1 per cento riguarda aree con varie destinazioni,
  • lo 0,6 per cento riguarda posti auto e box.

I quartieri della Capitale su cui conviene puntare
Secondo gli ultimi dati registrati dalla Borsa Immobiliare di Roma, i quartieri che hanno fatto registrare il maggior numero di vendite e di affitti sono le zone a sud, quartieri urbani e suburbi, di Roma. Ben il 21,3 per cento delle transazioni si è concentrato lì, seguito a ruota dal 18,5 per cento delle operazioni concentrate nell’area dell’Agro romano. Molto buona la rendita del centro storico della capitale, dove nonostante i prezzi tengano bene, si sono registrati addirittura il 15,4 per cento di affitti e compravendite con una netta prevalenza delle locazioni sulle vendite, il 24 per cento in più. Questa è una prova evidente del fatto che se si compera una proprietà immobiliare a Roma centro, non si fa alcuna fatica a metterla in affitto e trasformarla così in una fonte di reddito costante e sicura.
I quartieri urbani e suburbi, tanto a nord quanto a ovest, hanno registrato percentuali di vendita e affitti molto simili tra loro, rispettivamente il 13,8 e il 13 per cento. Mentre si sono rivelate un po’ meno interessanti per il mercato immobiliare di Roma le zone a est della città, con solo l’11,8 per cento delle transazioni. Fanalino di coda gli altri Comuni che appartengono all’Area Metropolitana di Roma Capitale, che hanno evidenziato il 6,1 per cento dei movimenti di mercato.

Buone le previsioni per il mercato 2018
Chi vuole comprare e approfittare del trend positivo è ancora in tempo per farlo. Per il 2018 si calcola infatti che il mercato immobiliare di Roma godrà di un altro aumento delle compravendite, di oltre il 13 per cento rispetto all’anno passato. L’altra buona notizia è che i prezzi continueranno a rimanere stabili. Anche se il mercato è in evidente ripresa e in genere i prezzi stanno registrando un aumento in tutta Europa, le quotazioni del mattone in Italia sono ancora stabili o con una leggera crescita concentrata sugli immobili di lusso nei quartieri prestigiosi di Roma e Milano. Ecco perché questo è ancora un ottimo momento per comperare.  Peccato lasciarselo scappare!

SHARE