L’illuminazione come elemento di arredamento

0
476

Illuminare per mostrare e illuminare per creare: ogni ambiente della casa, dalla cucina al giardino, può essere plasmato e reso più funzionale attraverso la scelta di specifici elementi di arredo, tra questi senza dubbio l’illuminazione.

Scegliere l’illuminazione più adatta e posizionare le sorgenti di luce nei punti giusti, contribuirà a creare volumi e profondità, arricchendo ogni ambiente della casa e valorizzandone lo stile.

Negli interni come cucina e bagno, le ultime tendenze nel campo dell’illuminotecnica vedono protagoniste le strisce led, da posizionare sulla zona lavabo, montate su pensili o allo specchio; una scelta estetica e allo stesso tempo funzionale.

Le strisce sono infatti molto richieste per illuminare il piano di lavoro in cucina: il montaggio su sottopensili, tramite profili led, permette di direzionare la luce in maniera diretta così da rendere ottimale il lavoro.

Profili piatti, da incasso o angolari permettono collocare le strisce led in ogni ambiente della casa, creando anche interessanti elementi decorativi. Come in camera da letto, dove poter creare un’atmosfera soffusa e rilassante, posizionando una striscia led dietro la testiera del letto.

Il pannello led, pendente dal soffitto al posto del classico lampadario, diffonde molta luce e conferisce all’ambiente un aspetto essenziale e funzionale, in una parola, moderno; è ideale negli spazi più grandi come cucina, sala da pranzo, camera da letto. Se invece grazie alla luce si desidera “ritagliare” uno spazio più intimo all’interno di una sala, si possono posizionare dei faretti led che, applicati strategicamente in modo da direzionarne il fascio di luce verso il punto desiderato, creano lo spazio ideale per la lettura, che può essere completato dall’aggiunta di una poltrona o divano. I faretti sono perfetti anche per illuminare un corridoio o l’ingresso di casa.

Vivere appieno la propria abitazione significa poter sfruttare in ogni momento tutte le zone della casa a disposizione, quindi anche giardino, patio, terrazza e balconi. Tutti questi ambienti possono essere vissuti con comodità dal tramonto e per tutta la notte grazie ai fari led. Utilizzare muri e colonne come base di appoggio per i fari consente di illuminare la tavola, dirigendo la luce verso la zona desiderata, dall’alto. Ma il giardino può essere valorizzato anche con l’illuminazione dal basso, utilizzando come punti di appoggio la terra del prato per accompagnare il sentiero di un vialetto o illuminare le aiuole. Scegliendo invece di applicare lungo le pareti perimetrali della casa i fari led con sensore di movimento e crepuscolari, si avrà la possibilità di ottimizzare il risultato, perché le luci si accenderanno solo al momento opportuno, cioè al calar del sole o al passaggio, permettendo di vivere il giardino con la massima utilità.

SHARE