Depuratore acqua casa, perchè acquistarlo?

0
422
acqua depurata casa

L’acqua di rubinetto fa male alla famiglia, quali sono i danni? Perchè acquistare un depuratore acqua per casa

L’acqua che dagli acquedotti arriva nelle nostre case è nella maggior parte dei casi potabile. Tuttavia non è così buona come spesso si crede e, se vogliamo berla, usarla per cuocere la pasta e lavare la verdura, l’ideale è installare un depuratore.

L’acqua di casa spesso non è pulita

L’acqua delle nostre città è controllatissima, purtroppo però ci sono vari agenti inquinanti che noi assumiamo bevendola o utilizzandola per lavare e cucinare gli alimenti. Sono presenti entro i limiti di legge ma ciò non significa che siano innocui. Oggi la quantità di inquinanti che può essere presente nell’acqua di rubinetto è maggiore rispetto a quella del passato.

Ciò si traduce nel fatto che, l’acqua che prima non era potabile, oggi lo è.

Sono vari gli agenti dannosi, uno di questi è il cloro. Una sostanza che come probabilmente sapete può causare diversi problemi alla nostra salute. E’ presente nella nostra acqua perché usato appunto per eliminare i batteri presenti nell’acqua potabile. In alcuni paesi europei non viene più usato ed è sostitutito con altri sistemi meno dannosi, più costosi e ugualmente efficaci. Alcuni studi confermano che assumere cloro può portare a malattie come l’arteriosclerosi, il cancro, gli infarti e il colesterolo alto.

Non è solo il cloro il problema. Sono tante le sostanze come per esempio i metalli pesanti, nitriti e berla. Sostanze che possono provocari problemi tossicologici delle volte anche gravi. I nitrati nel corpo sono trasformati in nitriti, i quali vanno a fare reazione con gli amminoacidi e nascono sostanze cancerogene e con un’azione mutogena diretta.

Acqua che spesso ha un saporaccio, puzza ed è davvero sgradevole mandarla giù. Alcune volte,non ci si sorprende nemmeno più a trovarci sabbiolina o pezzetti di ruggine. Tutto questo fa male a reni, fegato e palati.

Il caso delle acque contaminate in triveneto

acqua-inquinata-articolo

Il problema dell’inquinamento dell’acqua nel Triveneto, per esempio, è venuto alla luce nel 2013. Studi scientifici hanno infatti rilevato una contaminazione da PFAS (sostanze perfluoroalchiliche), non solo nei fiumi, ma anche nell’acqua potabile delle province di Vicenza, Verona, Rovigo e Padova, coinvolgendo 350.000 persone.

Analisi gratuita della tua acqua di casa

Richiedila gratuitamente e senza impegno

L’inquinamento ambientale

Le persone decidono così, per questi a molti altri motivi, di non bere l’acqua di rubinetto. Iniziano così a comprare l’acqua di bottiglia. Qui però subentra il grave problema dell’inquinamento ambientale dovuto dalla plastica, scaricata negli oceani va a creare isole di plastica grandi quanto l’Italia intera.

Problema di salute

Pensando da un punto di vista della salute l’acqua in bottiglia è buona, perciò va bene berla. Tuttavia le persone poi continuano a usare l’acqua del rubinetto per cucinare i cibi, fare il caffè, fare le tisane, lavare frutta e verdura. La utilizziamo per preparare la pasta, convinti che farla bollire sia sufficiente a renderla buona. E’ vero che i microrganismi vengono eliminati ma lo stesso non si può dire per tutte le sostanze chimiche. Anzi, diventano ancor più concentrate e pericolose.

Tutti i cibi che cuociamo quindi, assorbono gli agenti inquinanti. L’unico modo quindi sarebbe far tutto con l’acqua di bottiglia ma, oltre al grande dispendio economico, c’è anche il fatto che la plastica inquina e non è di certo la soluzione migliore usare acqua in bottiglia.

Acquistare un depuratore acqua per casa

La miglior cosa da fare è installare un depuratore dell’acqua. Trattiene le sostanze nocive, annulla cattivi odori e sapori e permette finalmente di poter utilizzare l’acqua di casa in totale sicurezza.

L’investimento economico poi viene ricompensato dal risparmio in termini di bottiglie comprate al supermercato e viaggi in macchina fatti per comprarla!

Fatti mostrare come funziona
un depuratore d’acqua per casa

Prendi un’appuntamento gratuito senza impegno

SHARE