Come tenere in ordine il giardino tutto l’anno

0
39

Gli spazi verdi, come cortili ed aiuole, sono estremamente apprezzabili, poiché permettono di rilassarsi e di godere delle bellezze messe a disposizione dalla natura. Tuttavia, non è sempre facile curarli al meglio, in modo da poterli sfruttare tutto l’anno, anche nei mesi più freddi. Ecco, dunque, alcuni consigli utili e facili da seguire per tenere in ordine il giardino senza troppa fatica.

Manutenzione regolare

La manutenzione del giardino è fondamentale per mantenere in buona salute le piante ed i fiori presenti al suo interno. É, dunque, consigliabile attuare una pianificazione annuale degli interventi, che deve essere rispettata il più possibile. Ogni vegetale, infatti, ha le proprie esigenze, sia per quanto riguarda la potatura, la concimazione e la fioritura. Non si può pensare di avere aree verdi rigogliose ed accoglienti se non si presta la giusta attenzione agli elementi che le compongono.

Importante da ricordare, è che la parte più impegnativa di un giardino è il prato, ovvero la zona coperta da erba, in quanto la crescita è continua e deve essere tenuta sotto controllo attraverso il taglio, così da non dare un’idea di trasandatezza. In caso di metrature importati è indispensabile pensare a soluzioni pratiche e soprattutto rapide.

Dunque, è bene dotarsi del miglior robot tagliaerba presente in commercio, al fine di rendere tale lavoro meno faticoso, ma soprattutto più veloce. Anche la pulizia è importante, e deve essere attuata, possibilmente, quotidianamente, proprio come avviene nelle diverse stanze di un’abitazione. Questa operazione è fondamentale, poiché impedisce allo sporco di accumularsi e di incrostarsi.

Complementi d’arredo belli e pratici

I complementi d’arredo sono una parte importante del giardino, in quanto contribuiscono ad allietare l’ambiente. Tuttavia, è necessario scegliere in maniera oculata cosa posizionare nelle aree verdi, in modo da non sovraccaricarle e da non  ridurre il piacere generato dalla vista delle piante poste al loro interno. L’importante è trovare un buon equilibrio, in modo da coniugare funzionalità ed estetica.

Altro aspetto da considerare è che tavolini, sedie, dondoli e panche, devono essere facili da spostare e da pulire. Inoltre, devono resistere alle intemperie ed all’azione distruttiva degli agenti atmosferici e degli inquinanti. Un elemento essenziale, del quale non si può fare a meno, è il cestino delle immondizie, dove gettare i rifiuti, generati durante la permanenza in questa area.

Via il superfluo

Nelle zone esterne delle case ed in particolar modo in quelle verdi, spesso si tende ad accumulare oggetti inutili e poco piacevoli dal punto di vista estetico. La scusa che molte persone si ripetono per evitare di sbarazzarsi del superfluo, è che potrebbe tornare utile, quando poi, in realtà, si sa perfettamente che non si utilizzerà nulla delle cose accumulate.

Bisogna, quindi, farsi coraggio ed eliminare tutto quello che non è necessario, o riciclare in maniera creativa gli elementi interessanti. Scatoloni vecchi, vasi rotti ed utensili da giardino superati, possono diventare dei complementi d’arredo creativi, in grado di rendere unici ed intrigarti i giardini. La cosa importante da ricordare in questi casi, è di non esagerare, ovvero di non farsi prendere la mano, poiché il rischio di cadere nel cattivo gusto è dietro l’angolo.


SHARE