Come conservare i pomodori secchi senza rischio di botulino

0
226
Come-conservare-i-pomodori-secchi

Vi state chiedendo come conservare i pomodori secchi? Beh, sicuramente fate bene a porvi questa domanda, perchè nonostante esistano diverse tecniche di conservazione dei pomodori bisogna sempre prestare molta attenzione. Anche i pomodori infatti rischiano di sviluppare il botulino se conservati sott’olio ed è fondamentale preoccuparsi di questo aspetto, troppo spesso sottovalutato. Il botulino è un batterio pericolosissimo per la nostra salute, che trova un ambiente ideale proprio nelle verdure conservate sott’olio: come vedremo tra poco è quindi fondamentale seguire una serie di passaggi per evitare che i pomodori secchi rischino di trasformarsi in un vero e proprio veleno. 

Per evitare di conservarli sott’olio, comunque, esistono anche delle alternative: ad esempio si possono congelare ma anche in questo caso bisogna seguire attentamente tutti i passaggi per evitare di rovinarli. Insomma: chiedersi come conservare i pomodori secchi è più che giusto ed è il primo passo per evitare problemi di varia natura. Vediamo quindi come conservare i pomodori secchi nel modo giusto e sicuro.

Come conservare i pomodori secchi sott’olio

Come-conservare-i-pomodori-secchi-sott-olioCome abbiamo accennato, conservare i pomodori secchi sott’olio non è difficile ma è importante rispettare una serie di passaggi per impedire la formazione del famigerato botulino. Per fare ciò, prima di tutto bisogna bollire i pomodori secchi per 3-5 minuti in una soluzione composta da 1 parte di acqua e 1 parte di aceto di vino bianco. 

Scolare quindi i pomodori, metterli su un canovaccio pulito e lasciarli asciugare bene al sole per una giornata intera. Una volta che saranno completamente asciutti, bisogna metterli in un vaso di vetro precedentemente sterilizzato: importantissimo per evitare che il botulino trovi un ambiente idoneo alla proliferazione.

Una volta che avrete fatto bollire i vasi di vetro per almeno 20 minuti e saranno qundi sterilizzati, potrete inserire i vostri pomodori secchi e coprirli completamente di olio. E’ importante che non rimanga dell’aria all’interno del vasetto, quindi sbattetelo sul tavolo un paio di volte in modo da far uscire eventuali bolle.

A questo punto non vi resta che procedere con la chiusura ermetica: fate bollire i barattoli chiusi e pieni di olio per 45 minuti, quindi lasciateli raffreddare per 24 ore coperti da un canovaccio. Se volete essere sicuri al 100% di non avere problemi con il famigerato botulino, ripetete questa operazione altre 2 volte nello stesso identico modo.

Si possono congelare i pomodori secchi?

Vi state chiedendo come conservare i pomodori secchi senza olio? Facile: basta metterli in freezer e dureranno per un anno e mezzo senza problemi. Per conservarli in freezer, è importante metterli in sacchetti ermetici oppure in vasetti piccoli e far uscire più aria possibile. Considerate che in freezer potrebbero perdere parte del loro sapore, quindi evitare di lasciarli congelati per periodi eccessivamente lunghi.

Come essiccare il pomodori in casa

Essiccare i pomodori non è difficilissimo, ma in alcune stagioni e regioni d’Italia non sempre è possibile utilizzare la procedura naturale. Se fuori è caldo e le giornate sono soleggiate potete tranquillamente lasciarli essiccare all’aria aperta. In caso contrario non c’è problema: basta utilizzare un essiccatore, si può acquistare anche online e su Amazon ci sono spesso offerte molto interessanti.

Ti potrebbe interessare anche…